SERIE B – LRB è frenata dal tiro pesante, ma per 35 minuti è viva

35 buoni minuti non bastano. Complici le basse percentuali al tiro la S. Bernardo langhe Roero non trova il colpo a Monsummanno contro la Gema Montecatini Terme. A lungo, però, i ragazzi di Jacomuzzi sono riusciti a restare nella partita.

La partita

La S. Bernardo torna in Toscana ad affrontare la seconda formazione di Montecatini, la Gema.

LRB firma i primi tre punti della serata (0-3), poi i locali mettono la freccia e si portano sul 7-5. Corgnati impatta subito e firma anche il nuovo vantaggio esterno (7-9). Lomele colpisce per il +4 una prima volta, poi ribadisce sull’11-15. Gli ultimi tre punti della frazione di apertura sono toscani, ma i piemontesi sono avanti al decimo: 14-15.

La Gema torna a condurre e prova ad aprire la forbice con Marengo che manda a bersaglio il +6 (23-17). La S. Bernardo, però, non vuole scollarsi e rimane in scia. Duranti dall’arco rimette 6 punti a dividere le due squadre (34-28). Di lì a poco il possesso che chiude il primo è ospite (sul 37-32) e Sirchia si prende il tiro dal vertice che brucia la sirena: 37-35 alla pausa!

Nella ripresa LRB muove più a fatica il proprio score, mentre Montecatini riesce a scappare. Dal 41-37 i rossoblu colpiscono per due volte dalla lunga distanza (di cui la seconda con Infante, che tramuta in tre punti una palla quasi persa) e per la prima volta la doppia cifra di distanza (47-37). I toscani trovano anche il +12, ma Corgnati ruba palla a pochi secondi dallo scadere del trentesimo e appoggia il 52-42.

L’ultima frazione si apre col canestro del +12 termale, cui arriva la risposta langarolo roerina con la tripla di Sirchia: 55-48. Sarà l’ultimo canestro dall’arco di una serata in cui LRB deve fare i conti con il 4/16 da tre contro il 9/19 avversario. Montecatini ne approfitta e si issa sul + 14 (62-48). Langhe Roero con quattro punti è nuovamente a -10 (62-52), ma di fatto negli ultimi sei minuti i piemontesi non segneranno più. Si spalancano le porte al break decisivo chiuso dalla schiacciata di Duranti per il +20 a tre giri di lancette dal termine (72-52). La gara è chiusa e LRB si arrende 74-56.

Non arrivano i due punti neanche questa la volta, ma nonostante il -18 finale è stata la gara in cui la S. Bernardo è stata più a lungo in partita, dall’inizio fino a metà dell’ultima frazione. Le percentuali al tiro pesante condannano i biancoargento, che però possono prendere fiducia dai segnali positivi, in vista dalla sfida di sabato al Pala 958 contro Varee. Entrambe sono a caccia della prima vittoria e una delle due avrà la ghiotta occasione di muove la classifica.

 

Tabellino:

Gema Montecatini – S.Bernardo Langhe Roero 74-56 (14-15, 23-20, 15-7, 22-14)

Gema Montecatini: Luca Digno 17 (4/6, 3/4), Bruno giuseppe Duranti 17 (3/5, 2/4), Luca Infante 11 (1/2, 2/2), Tommaso Molteni 10 (5/8, 0/3), Fernando luis Marengo 7 (2/5, 0/1), Lorenzo Neri 6 (1/3, 1/3), Filippo Guerra 4 (0/0, 1/1), Nicola Savoldelli 2 (0/3, 0/0), Paolo Zanini 0 (0/1, 0/0), Christian Ghiarè 0 (0/0, 0/1)

Tiri liberi: 15 / 26 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Fernando luis Marengo 8) – Assist: 12 (Nicola Savoldelli 4)

S.Bernardo Langhe Roero: Matteo Corgnati 15 (6/18, 0/2), Alessandro Sirchia 14 (2/4, 3/6), Aaron Lomele 9 (3/7, 1/4), Giorgio Manna 6 (3/6, 0/2), Haward Obakhavbaye 6 (3/5, 0/0), Valerio Longo 4 (2/3, 0/0), Alleia ivan Mobio 1 (0/3, 0/1), Sean Pecchenino 1 (0/0, 0/0), Adnan Elkazevic 0 (0/1, 0/0), Erik Makke 0 (0/2, 0/1), Tommaso Merello 0 (0/1, 0/0), Mattia Castellino 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 12 – Rimbalzi: 31 12 + 19 (Giorgio Manna 8) – Assist: 9 (Matteo Corgnati, Alessandro Sirchia 3)

Foto: Pistoia Sport – Filippo Lenzi