SERIE B – Vigevano è una big e gioca da big, LRB cede alla prima in casa

Vigevano passa al Pala 958 rispettando i favori del pronostico. I locali provano a stare in scia nel primo periodo portandosi sul -6 dopo 9 minuti (13-19), ma la gara vede prevalere lo strapotere gialloblu in ogni centimetro quadro del parquet. Per LRB una partita sofferta sì, ma anche preziosa per crescere.

La partita

Prima in casa per la S. Bernardo LRB, contro una delle big assolute del campionato, la Elachem Vigevano. Come di consueto l’esodo dei roventi tifosi gialloblu accompagna sugli spalti i ragazzi di coach Piazza.

Gli ospiti siglano i primi punti della gara (0-2), Corgnati sorpassa (3-2), ma Vigevano prende subito le redini dell’incontro portandosi sul 5-11. Oba combatte sotto le plance e trova il -4, anche se i canestri da sotto comodi dei viaggianti danno il primo strappo (9-19). In chiusura di periodo, però, il break di quattro punti dei locali vale il -6 (13-19) e poi il 13-21 al decimo.

Due triple di Peroni portano il gap a toccare i 15 punti (16-31), poi Corgnati segna e subisce fallo per la giocata del 19-31. Un paio di ingenuità costano care, Laudoni appoggia a porta vuota il 19-38. Mercante rimpingua il bottino lombardo colpendo dall’angolo destro e la risposta piemontese arriva per mano di Corgnati e Sirchia (26-44). Cravero converte un rimbalzo offensivo e Makke chiude il primo tempo in penetrazione, ma Vigevano è lontanissima alla pausa: 30-53.

In uscita dagli spogliatoi la Elachem piazza due triple e dilaga 34-61. La S. Bernardo non vuole crollare e con Corgnati (schiacciata), Manna e un combattivo Cravero provano a riportarsi nei pressi del -20 (39-61). Le spire gialloblu tornano a stringersi al collo bianco-argento: altri due canestri pesanti e viaggianti nuovamente vicino al +30 (39-67). LRB riesce ad evitare che venga superata quella distanza, ma solo per un soffio al trentesimo (45-74).

L’ultima frazione vede il blitz di 0-7 che porta i ducali sul +36 (45-81). Poi è solo controllo per la Elachem. La S. Bernardo prova a costruirsi qualche buon tiro, ma in serata le percentuali da tre sono impietose 4/26 LRB contro 11/21 di Vigevano. Elkazevic e Merello alleggeriscono leggermente il finale, con la contesa che tramonta sul 51-85.

Langhe Roero si porta a casa da questa sfida gli appunti sul livello (alto) a cui dovrà provare a tendere la formazione di coach Jacomuzzi per crescere il più possibile nel corso della stagione. Ora testa all’U19 Eccellenza, con nel bagaglio tanti spunti nuovi.

Ufficio Stampa Langhe Roero Basketball

 

Tabellino:

S.Bernardo Langhe Roero – Elachem Vigevano 1955 51-85 (13-21, 17-32, 15-21, 6-11)

S.Bernardo Langhe Roero: Matteo Corgnati 17 (5/6, 1/3), Francesco Cravero 9 (3/10, 1/3), Alessandro Sirchia 8 (2/4, 1/6), Aaron Lomele 4 (2/8, 0/4), Erik Makke 4 (1/4, 0/3), Giorgio Manna 3 (0/1, 1/4), Haward Obakhavbaye 2 (1/2, 0/0), Adnan Elkazevic 2 (1/2, 0/0), Tommaso Merello 2 (1/3, 0/0), Valerio Longo 0 (0/1, 0/0), Alleia ivan Mobio 0 (0/2, 0/2), Mattia Castellino 0 (0/1, 0/1)

Tiri liberi: 7 / 9 – Rimbalzi: 26 8 + 18 (Francesco Cravero 6) – Assist: 6 (Matteo Corgnati, Aaron Lomele, Erik Makke, Tommaso Merello, Valerio Longo, Alleia ivan Mobio 1)

Elachem Vigevano 1955: Lorenzo D’alessandro 26 (3/3, 6/7), Stefano Laudoni 12 (6/9, 0/0), Filippo Rossi 10 (3/5, 0/1), V.j. alberto Benites 8 (1/2, 2/2), Michele Peroni 7 (0/1, 2/5), Kristofers Stautmanis 7 (2/5, 0/0), Jacopo Mercante 7 (1/2, 1/3), Giorgio Broglia 6 (0/4, 0/0), Giovanni Ragagnin 2 (1/1, 0/3), Nicolò Tagliavini 0 (0/1, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 25 – Rimbalzi: 47 7 + 40 (Giorgio Broglia 9) – Assist: 17 (Filippo Rossi, Giorgio Broglia 4)